Dopo la diagnosi, il percorso di sostegno ai disturbi specifici di apprendimento si differenzia in base a

  • Età
  • Specificità del disturbo specifico
  • Gravità del disturbo

Se il bambino è nel primo ciclo della scuola primaria si procede ad un percorso di riabilitazione degli apprendimenti e/o degli aspetti neuropsicologici (memoria, attenzione, problem solving) e in taluni casi del linguaggio. Nelle fasi successive è consigliato un intervento metacognitivo e sul metodo di studio con strumenti compensativi.

Nella maggior parte dei casi sarà indicato l’uso del computer e di specifici software studiati appositamente per aiutare il ragazzo.

Ai fini dell’accettazione delle proprie difficoltà si è potuto verificare la forza del gruppo cooperativo quale modalità di lavoro sulle difficoltà specifiche individuali. I bambini scoprono e mettono a disposizione del gruppo dei coetanei le proprie risorse e vengono sostenuti dai compagni rispetto le proprie difficoltà. Nel gruppo scoprono che non sono i soli a faticare tanto a scuola o nel lavoro extra-scolastico; tornano a casa sereni, con nuovi amici e possono indirettamente lavorare sull’accettazione della difficoltà specifica.

L’associazione promuove fortemente tale modalità di intervento a tutela del benessere psicologico dei bambini e dei ragazzi.

 

 

Leggi anche: